Sikkens – una storia di successi

A partire dal 1792, anno della fondazione, la storia della nostra azienda è stata costellata di successi: crescita in seguito all'aumento della domanda, grandi sviluppi e significative fusioni. Di seguito sono riportate le date più importanti della nostra


1792

Il tinteggiatore Wiert Willem Sikkens, residente a Groningen, inizia a produrre autonomamente vernici che vende ai colleghi e ad altri clienti. Nasce così il marchio Sikkens.

 

1837
Geert Willem, successore del padre nell'attività, coinvolge il cognato Willem Penaat nella produzione di vernici. Nasce l'azienda G. W. Sikkens & Co, un nome che presto diverrà sinonimo di qualità e capacità artigianale.

 

1869
Viene costruita la prima fabbrica fuori da Groningen, seguita, poco tempo dopo, dalla costruzione di una filiale a Emden per soddisfare anche in Germania la crescente domanda.

 

1903
Viene inaugurata un’altra fabbrica nella zona industriale di Groningen Helpmann. In seguito viene aggiunto al complesso un laboratorio per il controllo della qualità e lo sviluppo di nuovi prodotti.

 

1928
Sikkens introduce le vernici a base di nitrocellulosa, prodotta in un apposito stabilimento. La nuova vernice per applicazioni a spruzzo viene adottata, in modo particolare, in campo industriale.

 

1934
Grazie alla vernice sintetica Rubbol AZ ha inizio una nuova era per la verniciatura. Già all'epoca, Sikkens teneva costantemente informati gli addetti dell'intero settore riguardo a prodotti e metodi di lavorazione moderni.

 

1939
L’intera azienda si trasferisce da Groningen a Sassenheim. Sikkens approfitta della pausa forzata durante la seconda guerra mondiale per sviluppare, all'interno del proprio laboratorio, la resina artificiale.

 

1947
Il lavoro di sviluppo effettuato durante la guerra porta alla fondazione della Kunstharzfabrik "Synthese", oggi nota con il nome di Akzo Nobel Kunstharze. Inoltre, Sikkens introduce un efficiente programma di manutenzione garantendo una protezione a lungo termine degli edifici e un risparmio dei costi.

 

1957
L'azienda si apre al mercato tedesco grazie alla fondazione della prima sede a Pinneberg, vicino ad Amburgo. Contemporaneamente, durante gli anni Cinquanta e Sessanta, Sikkens rileva aziende note come Alpha Wandfarbe, Flexa Heimwerkerfarben, Smits` Bautenlacke und nautische Farben e Cetabever Beize. Vengono aperte ulteriori unità produttive in Belgio, Svezia, Italia e Germania. Tutte le sedi produttive, insieme alle aziende di materie prime, come "Synthese", formano la Sikkens Holding Gesellschaft.

 

1962
La catena Koninklijke Zout (KZK) viene incorporata nel gruppo Sikkens.

 

1965
A questa segue la fusione con Koninklijke Zwanenberg Organon (KZO).

 

1969
KZO viene quindi accorpata ad AKU, Algemene Kunstzijde Unie, dando vita ad Akzo. In Germania viene acquisita l'azienda Lesonal Farbfabrik, mentre in Francia viene acquisita Astral. Entrambe, insieme al gruppo Sikkens, formano Akzo Coatings. Viene quindi posta la prima pietra per la crescita in Europa occidentale e orientale, nel Nord e Sud America nonché in Asia e Africa.

 

1993
Akzo viene fusa con la società svedese Nobel, specialista in vernici e lucidanti dal 1871, dando vita ad Akzo Nobel. Restano i noti marchi, quali Rubbol Lacke, Cetol Lasuren, Alpha Wandfarben, nonché la qualità affermatasi dal 1792.

 

2000
Il settore della verniciatura industriale del legno è adesso affidato ad AkzoNobel Industrial Finishes.

 

Fino al 2010
Introduzione di diverse innovazioni e svariati concetti come, ad esempio, Duraflex Technology, Ion-Lock-Technology o il concetto di garanzia LONGLIFE.

 

2011
Disney e McDonald's scelgono Sikkens come fornitore di sistemi di verniciatura per componenti in legno in tutto il mondo.

 

2013
Il ramo d'azienda Sikkens Holzbau diviene Sikkens Wood Coatings a sottolineare le competenze e il know-how acquisiti nei sistemi di verniciatura per legno.